Menu Chiudi

Il 28 giugno torna il Memorial Mattia Antonini

Torna dal 28 giugno al 2 luglio un evento di rilevanza nazionale sul terreno di gioco di Villafranca d’Asti. La Cruz Portieri di Willy Vignati e la Scuola 1 Bologna sono pronti a calcare nuovamente il manto erboso del “Villa Park” per il IV Memorial Mattia Antonini, stage per estremi difensori che accoglie ogni estate nell’Astigiano giovani numeri uno provenienti da ogni angolo d’Italia.
«Siamo felici di essere riusciti a organizzare anche quest’anno la settimana di allenamenti – ammette Willy Vignati – Lo stage si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-covid e andrà in scena in un Villa-Park ancora più bello dopo la recente ristrutturazione del campo da gioco voluta dal presidente Venturini». Sono circa cinquanta i portieri, nati dal 2003 al 2014, provenienti anche da Sardegna, Liguria ed Emilia Romagna, che prenderanno parte all’evento e che potranno allenarsi con uno staff di livello elevatissimo. Torneranno infatti seguire i talenti del pallone Willy Vignati, Marco Roccati, Maurizio Di Iorio, Fabrizio Ferron e Davide Micillo, con una new entry di grande qualità come Luigi Cennamo, preparatore dell’Olympiacos in Grecia. I numeri uno alloggeranno quest’anno all’Hotel Palio, mentre per i famigliari ci sarà possibilità di usufruire di particolari scontistiche presso la struttura quattro stelle in pieno centro città. «Per noi è motivo di orgoglio accogliere ancora una volta parecchi giovani, e siamo felici di ricordare con affetto e nel segno dello sport Mattia Antonini – prosegue Vignati – La kermesse si svolgerà in collaborazione con la Cassa UGI, e sarà nostra premura devolvere in beneficenza una somma per le persone malate», chiosa.
«Anche quest’anno torna a Villafranca un evento che gode di risonanza a livello nazionale e non solo – dichiara invece il presidente villan’s Josi Venturini – L’unione di La Cruz e Scuola 1 Bologna rappresenta un’eccellenza con pochissimi eguali. Anche nel 2021 ricorderemo Mattia attraverso l’immagine pulita dello sport, ed è l’aspetto che conta più di ogni altra cosa».